Web Marketing

Il 2017 e la febbre del Bitcoin

Questo 2017 è stato caratterizzato, soprattutto nell’ultimo bimestre, da una grandissimo tam tam mediatico  sull’argomento criptovalute, in particolare Bitcoin.

Giornali, telegiornali, testate, radio, nessuno escluso. Tutti ne hanno parlato, e anche se non in termini sempre corretti e consapevoli rispetto tecnologia che c’è dietro, alimentando una vera e propria “febbre del Bitcoin”.

Nel Dicembre 2017 (fonte coinmarketcap ) la capitalizzazione totale di mercato di tutte le criptovalute è passata da 522 milardi di dollari a sfiorare il trilione con $822 miliardi. Tutto questo in pochi giorni.

Questo dato significa, banalmente, tutti i soldi che circolano su questo mercato sono sempre di più. Un’impennata incredibile, secondo gli analisti, avvenuta grazie all’enorme diffusione di informazioni di quest’ultimo periodo.

Truffa? Non sembrerebbe.

Dalle persone che conosco e che si esprimono sull’argomento sento sempre le stesse domande:
E’ una truffa? C’è realmente possibilità di guadagno?

Cercando per il web – social network inclusi – ho trovato ovunque gruppi di discussione che condividono informazioni al fine di speculare sulle criptovalute (che non solo solo Bitcoin, ma anche tante altre). Sembra esistere quindi, realmente, un intero ecosistema di persone che guadagna soldi molto facilmente con questi sistemi.

Il caso eclatante?
Quello di Ripple, criptovaluta da anni sul mercato che, solo nel 2017 è salita di prezzo di oltre il 30000% (il trentamila percento). Una crescita mostruosa.

Significa investire poco più di un centinaio di euro e ritrovarsene 30 mila, ecco perché c’è speculazione ed ecco perché ho trovato migliaia di siti in rete che ne parlano: Qui trovi persone di ogni tipo che scambiano informazioni utili al fine di speculare (tanto o poco che sia) anche con piccoli capitali personali.

La gente continua a investire, fa bene?

Quella delle criptovalute sembra essere un Eldorado: chi arriva prima, meglio alloggia, o almeno sembrerebbe.
Se questo settore crescerà sempre, un investimento sembra avere senso.

Anche comprando ad un prezzo alto, le percentuali che possono raggiungere queste valute digitali, valgono il rischio di qualche centinaio di Euro investito.

Non sappiamo come andrà a finire, ma consiglio, di tenere le orecchie ben puntate alle novità ed alle previsioni Bitcoin.
Non si sa mai, che tra altcoin e “mamma Bitcoin”, ci saranno margini interessanti di guadagno anche quest’anno.

 

Comments

comments

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn